androidGeek.it
Un blog italiano sul mondo Android



Applicazioni Android

13 ottobre 2013

[FOCUS] Huawei Ascend Y300: le potenzialità ludiche mostrate in un video by androidgeek.it

More articles by »
Written by: Matteo
Tag:, , ,
Huawei Ascend Y300 - Games

Dopo la video recensione di Huawei Ascend Y300, vi proponiamo il classico focus dedicato alle potenzialità ludiche del telefono, che ricordiamo essere acquistabile ad un prezzo compreso tra i 99€ e i 129€. Si tratta dunque di uno smartphone entry level, ma ciò non impedisce all’utente di potersi divertire con molti dei giochi disponibili su Play Store.

Ascend Y300 è dotato di un chipset Qualcomm SnapDragon S4 Play MSM 8225, una soluzione che integra un processore dual-core Cortex A5 ad 1 ghz ed un chip grafico Adreno 203. Tutti i giochi visibili su Play Store e di conseguenza ritenuti compatibili risultano pienamente giocabili.

NOTA IMPORTANTE

Uno dei punti di forza del dispositivo è la possibilità di decidere quale deve essere la memoria principale dove installare applicazioni: se memoria interna oppure microSD. Scegliendo quest’ultimo non avremo mai problemi nell’installare i giochi, nemmeno quelli più pesanti con dimensioni di oltre 2 gb (Real Racing 3, NFS Most Wanted,ecc.). Il rovescio della medaglia è che i tempi di caricamento saranno più lunghi. Tuttavia è sempre meglio avere la possibilità di installare tutto, piuttosto che ritrovarsi vincolati da una memoria di piccole dimensioni che ci impedisce a prescindere l’installazioni di app. Questo problema non va sottovalutato: la gestione della memoria sui dispositivi nativi Android 4.0 o successivi è cambiata e l’approccio della maggior parte degli sviluppatori è quello di voler installare tutto sulla memoria interna, rendendo spesso e volentieri inutile la presenza della microSD, relegata a “deposito” di qualsiasi contenuto, tranne che di dati delle applicazioni. Anche l’eventuale possibilità di spostare parzialmente i dati da memoria interna ad SD non sempre risolve la spinosa questione, in quanto il problema alla radice è l’installazione dell’app: se questa è troppo grande, non si installerà mai e dunque non ci sarà nulla da spostare. Al giorno d’oggi, sono molti gli smartphone e tablet di fascia bassa e media a soffrire di tale limite, mentre sulla fascia alta si può stare tranquilli, in quanto spesso e volentieri si hanno storage interni da 16/32 gb con quasi la totalità dello spazio destinato all’installazione di app.

Huawei Y300 - Gestione Memoria

Da questo punto di vista, sorprende che uno smartphone economico da 100 euro come Y300 non soffra di questo problema, mentre telefoni anche doppiamente costosi si. Ad ogni modo, il nostro consiglio è di settare sempre la memoria interna come principale per l’uso quotidiano e switchare su quella esterna solo nel caso vogliate giocare ad un titolo pesante che avete installato “quasi totalmente” sulla SD(una piccola parte risiederà sempre su quella interna..una manciata di mb).

Detto questo, vi lasciamo al video-collage ludico. I giochi presenti nel filmato sono: Riptide GP2, Angry Birds Star Wars II, NBA JAM, Wild Blood, Virtua Tennis, Real Racing 3.

Immagine anteprima YouTube

Piccola nota: la resa del filmato per alcuni giochi mostrati non è proprio il massimo. Y300 ha un discreto pannello IPS, con l’unico difetto di riflettere abbastanza..almeno quando andiamo a riprenderlo con una videocamera. In condizioni di normale utilizzo, dal vivo..colori, luminosità e nitidezza sono sensibilmente migliori.

Be Sociable, Share!




    About the Author

    Matteo
    Matteo Di Simone, da sempre grande appassionato delle tecnologie convergenti, quali smartphone e tablet, è il principale recensore di dispositivi mobile sul blog. Particolarmente affascinato dalle architetture hardware di cpu e gpu, grazie ad una conoscienza quindicennale, si reputa decisamente pignolo in fatto di tecnicismi. :P




     
    Potrebbero interessarti
     

     
    Huawei-P8

    Huawei e Android 6.0: ecco quali smartphone saranno aggiornati

    Il colosso cinese Huawei ha ufficializzato la lista degli smartphone che saranno aggiornati nel corso dei prossimi mesi sul mercato cinese al nuovo sistema operativo Android 6.0. A tal proposito, vi elenchiamo i device che risu...
    by Matteo
    0

     
     
    Nexus 5 update Android 6.0 Marshmallow

    [GUIDA] Come installare Android 6.0 Marshmallow su Nexus 5

    Se siete impazienti di avere Android 6.0 sul vostro Nexus 5 e non volete aspettare l’aggiornamento via OTA, ecco una semplice guida che vi permetterà di passare a Marshmallow attraverso il metodo delle factory-image.  Prem...
    by Matteo
    1

     
     
    android-6-0-marshmallow

    Aggiornamento ad Android 6.0: ecco i dispositivi Nexus coinvolti

    Il nuovo sistema operativo Android 6.0 Marshmallow è pronto a sbarcare sulla gamma di dispositivi Nexus. Per la precisione, Google ha stilato la lista ufficiale dei device coinvolti: Nexus 5 Nexus 6 Nexus 9 Nexus 7 Nexus Playe...
    by Matteo
    0

     




    • gio

      Confermo, l’ho acquistato come muletto, ma lavora benissimo anche come titolare. Un po lentino con le pagine web più pesanti, x il resto ottimo device con un ottimo rapporto qualità / prezzo. Assolutamente da consigliare x chi vuole ” provare” uno smartphone senza l’ambizione dell’ultimo modello top Di gamma. La personalizzazione Huawei poi è molto discreta, non fastidiosa come altri ben più blasonati (!). 5 stelle.

      • http://www.androidgeek.it Matteo

        Si la navigazione web la soffre un po’, in realtà più in termini di rendering..però tutto sommato è godibile. Tra l’altro il display ha una risoluzione 800 x 480, in una fascia di prezzo dove ci sono smartphone HVGA(480 x 320) e addirittura QVGA (320 x 240).

    • samuele

      Confermo gli apprezzamenti…preso come secondo smartphone é un ottimo prodotto, batteria di gran durata, materiali molto solidi e sistema ben equilibrato, soffre un pò nel multitasking ma se fosse il top probabilmente il suo costo non sarebbe stato 100 euro…consiglio.

      • http://www.androidgeek.it Matteo

        Eh si all’atto pratico per 100 euro attualmente non c’è di meglio. Inoltre la libertà lasciata all’utente di decidere quale approccio utilizzare per gestire la memoria è veramente un punto di forza. :)