androidGeek.it
Un blog italiano sul mondo Android



Hardware

24 febbraio 2012

Addio al processore Arm11 nel 2012: spazio al Cortex A5 nella fascia medio-bassa

More articles by »
Written by: Matteo
Tag:, , , , ,
Snapdragon-Chip

Ormai ci siamo, il MWC 2012 è alle porte ed ogni produttore presenterà una vasta gamma di smartphone destinati ad occupare ogni segmento di mercato. Tra le novità di livello hardware, ci sarà un cambiamento importante, non solo nella fascia alta, ma anche in quella medio-bassa…sopratutto per prodotti dai 200 euro in giù.

Dopo tanti anni di servizio, l’ormai usatissimo ed anche odiato processore Arm11 di classe armv6 andrà in pensione. Al suo posto, una nuova CPU: il Cortex A5. Quest’ultimo a parità di frequenza può vantare oltre che un consumo nettamente inferiore, anche una velocità maggiore di circa il 50% rispetto ad un Arm11, ma sopratutto è un architettura armv7, che dovrebbe consentire quindi anche la compatibilità con il plugin Adobe Flash 11.

Il Cortex A5 non è una vera e propria novità: attualmente è già presente sul piccolo smartphone HTC Explorer che in molti avevano erroneamente indicato col “solito processore a 600 mhz”. Ed invece no..ha un Cortex A5 a 600 mhz.

Qualcomm sta di questi tempi ri-classificando la sua piattaforma SnapDragon S1 integrando due nuovi chipset in precedenza annunciati:

  • Qualcomm SnapDragon S1 MSM 7225-A:  CPU Arm Cortex A5 600 Mhz,  GPU Adreno 200 potenziata
  • Qualcomm SnapDragon S1 MSM 7227-A: CPU Arm Cortex A5 800 – 1000 mhz, GPU Adreno 200 potenziata

 

Il motivo per cui abbiamo voluto scrivere questo articolo è semplice: saranno sicuramente molti gli smartphone presenti alla fiera catalana ad essere basati su questi due chipset e ci sembrava quindi giusto orientare meglio chi ci seguirà nell’arco dell’evento. ;) Un esempio i nuovi Defy Mini, Motoluxe e Galaxy Mini 2.

Un ultima considerazione sul Cortex A5: le soluzioni Qualcomm sopra citate sono ovviamente single core, tuttavia l’architettura di questo processore è predisposta per configurazioni dual e quad core. Questo fa capire che con il passare del tempo saranno loro le piattaforme di fascia entry level multi-core.

Be Sociable, Share!



    About the Author

    Matteo
    Matteo Di Simone, da sempre grande appassionato delle tecnologie convergenti, quali smartphone e tablet, è il principale recensore di dispositivi mobile sul blog. Particolarmente affascinato dalle architetture hardware di cpu e gpu, grazie ad una conoscienza quindicennale, si reputa decisamente pignolo in fatto di tecnicismi. :P




     
    Potrebbero interessarti
     

     
    Xperia Z3+

    Sony Xperia Z3+ troppo caldo: arriva l’update per il downclock dello Snapdragon 810

    Lo Snapdragon 810 non sarà certamente ricordato come un SoC particolarmente fortunato. Dopo HTC ed LG, anche il Sony Xperia Z3+ sembrerebbe vittima degli ormai noti problemi di surriscaldamento. Nello specifico, molti utent...
    by Matteo
    0

     
     
    lg g4 retro

    LG G4 Pro potrebbe adottare il SoC Qualcomm Snapdragon 820

    Fino ad ora, il 2015 non è stato sicuramente un anno fortunato per Qualcomm. A causa dei noti problemi di surriscaldamento, il suo Snapdragon 810 è stato snobbato in primis da un cliente importante quale Samsung, per poi esse...
    by Matteo
    0

     
     
    Qualcomm Snapdragon 820 - debutta il processore Kryo

    Qualcomm Snapdragon 820: ecco la CPU Kryo successore del Krait

    E’ praticamente durata meno di un anno l’esperienza nella fascia alta di Qualcomm con i processori Cortex di ARM. Il produttore americano sembra aver finalmente ultimato il nuovo processore Kryo, diretto successore ...
    by Matteo
    0

     




    • Pingback: Addio al processore Arm11 nel 2012: spazio al Cortex A5 nella fascia medio-bassa | ForumCellulari.com()

    • Fabryzio

      Salve, vorrei sapere se sia possibile capire se il nuovo Nokia 808 presentato a Barcellona, sia dotato di questo nuovo processore, dato che sui dati tecnici dei developer vi è scritto Arm11 come processore principale. Ve ne sarei molto grato, grazie.

      • http://www.androidgeek.it Matteo

        Purtroppo Fabryzio quello del Nokia 808 è proprio un Arm11. Non sono così sorpreso, perché Nokia l’ha di fatto usato su tutti i suoi prodotti Symbian recenti, inclusi i vari N500-N700-N701 mi pare..ad 1 ghz. Questo nuovo smartphone ce l’ha semplicemente cloccato ad 1.3 ghz, ma per quanto possono cloccarlo un Arm11 rimane pur sempre un Arm11, è vecchiotto. Fa parte della classe armv6 e sul sito Nokia che citi non c’è spazio ad errore, basta vedere che tra i supporti Web c’è il Flash Lite 4(equivalente ad un Flash 8 + o -) che è il massimo supportato per un Arm11. Per il Flash 10-11 ci vogliono cpu di tipo armv7 e questo Cortex A5 seppur destinato a prodotti entry level lo è. Ma al di là del supporto al Flash, è un processore con architettura meno efficiente.

        Per carità poi magari questo Nokia 808 è anche un buon prodotto che viaggia bene sul sistema Symbian, però sinceramente un Arm11 nella fascia alta secondo me non si può più proporre..ho letto che si parla di 500 euro. Cioè per darti un idea, al di là del chipset più evoluto..ma l’Arm11 era la CPU del Nokia N95..a 333 mhz, ma Arm11.  Sony tra un mese a 249 euro venderà l’ottimo Xperia U che ha un Cortex A9 dual core.

        • Fabryzio

          Grazie per l’ottima spiegazione data, avevo fatto una piccola ricerca in merito che conferma tutto quello che dici, attendo cmq maggiori dettagli, perchè questo device mi prende non poco. Rimango fortemente deluso se sarà confermato che all’uscita di un nuovo telefono già parte overclokkato, la cosa mi sembra non poco strana e addirittura utilizzare rimanenze di magazzino, dato che questo processore è già stato sostituito, dalla casa madre e ha la stessa compatibilità di architettura. Non credo che Nokia faccia queste cose. Vediamo al momento di metterlo a nudo e scoprire i dettagli. A volte anche su questa pagina ci sono errori, come ad esempio il tanto discusso clear black sul nokia N8, che in realtà su alcuni c’era e su altri no.