androidGeek.it
Un blog italiano sul mondo Android



Hardware

18 febbraio 2013

Adreno 300 Series: le prime GPGPU certificate OpenGL ES 3.0

More articles by »
Written by: Matteo
Tag:, , ,
OpenGL ES 3.0

In queste ore si stanno diffondendo notizie che vanno ad enfatizzare la presenza della certificazione OpenGL ES 3.0 sulle piattaforme SnapDragon 600 e SnapDragon 800. Qualcomm in questo periodo è molto impegnata nel pubblicizzare le nuove soluzioni hardware ed è quindi comprensibile che voglia spostare l’attenzione su di esse. Tuttavia, considerando la facilità con la quale il produttore leader di SoC spesso e volentieri cambia le sigle e numerazioni, abbiamo ritenuto giusto fare un po’ di ordine e chiarezza.

Attualmente sono due i chip video a poter vantare la certificazione alle librerie Open GL ES 3.0: Adreno 305 e Adreno 320. Il primo viene integrato sulle soluzioni SnapDragon S4 Plus, piattaforma hardware che possiamo trovare in molti smartphone basati su sistema operativo Windows Phone 8. Le prestazioni dell’Adreno 305 si assestano ai livelli dell’Adreno 225, ma può appunto vantare un architettura più evoluta.

Il secondo, l’Adreno 320 è al momento la soluzione di punta Qualcomm e lo troviamo sui chipset SnapDragon S4 Pro e sul futuro SnapDragon 600…in attesa di SnapDragon 800 e dell’Adreno 330 che promette prestazioni doppie rispetto al predecessore.

Detto questo, bisogna tenere a mente che i nuovi chip video concepiti da Qualcomm sono in realtà delle GPGPU, ovvero capaci non solo di elaborare calcoli riguardante la grafica, ma anche quelli che tipicamente sono affidati alla CPU. Se sfruttate ad hoc, queste soluzioni possono dunque dare una grossa mano ai già potenti processori mobile odierni.

Parlando delle Open GL ES 3.0, le nuove librerie aggiungono diverse novità rispetto alla precedente versione: il linguaggio di shading GLSL ES è adesso più evoluto, in generale è possibile accelerare in hardware molti effetti più avanzati, è stato introdotto l’algoritmo ETC2/EAC che promette una compressione efficiente delle texture, senza intaccare più di tanto la qualità delle stesse ed altro ancora. Per gli sviluppatori tutto questo significa avere la possibilità manco a dirlo di realizzare giochi con grafica sempre più bella e spettacolare.

Immagine anteprima YouTube

Tra i concorrenti di Qualcomm, ci sono sicuramente Imagination Tecnologies, ARM e nVidia. La prima si è gettata a capofitto sullo sviluppo di diverse soluzioni della futura gamma Power VR 6, che tuttavia difficilmente vedremo a breve nei prodotti. Anche ARM si è data da fare: la gamma Mali T-600 series rispetta i requisiti delle ES 3.0, ma manca ancora la certificazione ufficiale da consorzio Khronos. Per quanto riguarda nVidia, il nuovo Tegra 4 è dotata di una GeForce con architettura identica a quella presente su Tegra 3: tanta potenza in più, ma purtroppo niente supporto alle 3.0. Un limite che nell’immediato difficilmente si farà sentire, ma che al tempo stesso premia Qualcomm per  la sua capacità di garantire soluzioni hardware evolute già certificate con le tecnologie più recenti in tempistiche più rapide.

Be Sociable, Share!




    About the Author

    Matteo
    Matteo Di Simone, da sempre grande appassionato delle tecnologie convergenti, quali smartphone e tablet, è il principale recensore di dispositivi mobile sul blog. Particolarmente affascinato dalle architetture hardware di cpu e gpu, grazie ad una conoscienza quindicennale, si reputa decisamente pignolo in fatto di tecnicismi. :P




     
    Potrebbero interessarti
     

     
    Xperia Z3+

    Sony Xperia Z3+ troppo caldo: arriva l’update per il downclock dello Snapdragon 810

    Lo Snapdragon 810 non sarà certamente ricordato come un SoC particolarmente fortunato. Dopo HTC ed LG, anche il Sony Xperia Z3+ sembrerebbe vittima degli ormai noti problemi di surriscaldamento. Nello specifico, molti utent...
    by Matteo
    0

     
     
    lg g4 retro

    LG G4 Pro potrebbe adottare il SoC Qualcomm Snapdragon 820

    Fino ad ora, il 2015 non è stato sicuramente un anno fortunato per Qualcomm. A causa dei noti problemi di surriscaldamento, il suo Snapdragon 810 è stato snobbato in primis da un cliente importante quale Samsung, per poi esse...
    by Matteo
    0

     
     
    Qualcomm Snapdragon 820 - debutta il processore Kryo

    Qualcomm Snapdragon 820: ecco la CPU Kryo successore del Krait

    E’ praticamente durata meno di un anno l’esperienza nella fascia alta di Qualcomm con i processori Cortex di ARM. Il produttore americano sembra aver finalmente ultimato il nuovo processore Kryo, diretto successore ...
    by Matteo
    0