androidGeek.it
Un blog italiano sul mondo Android



Hardware

5 agosto 2012

Qualcomm SnapDragon S4 MSM 8225: le soluzioni Cortex A5 dual core all’orizzonte

More articles by »
Written by: Matteo
Tag:, , , ,
Qualcomm SnapDragon S4 chipset

Annunciati ormai quasi 9 mesi fa, il debutto del chipset Qualcomm SnapDragon S4 MSM 8225 potrebbe essere realtà a partire da questo autunno. E’ infatti indiscrezione di qualche giorno fa che HTC sarebbe al lavoro su uno smartphone(nome in codice Proto) da piazzare tra One V e One S. In effetti, possiamo affermare che i tempi per il debutto di questa piattaforma è ormai maturo.

Tuttavia, come abbiamo già avuto modo di spiegare mesi fa, bisogna stare attenti a non far confusione quando si parla di chipset Qualcomm, in quanto il noto produttore ha negli ultimi tempi cambiato e rinominato continuamente sigle, marchi, suffissi e chi più ne ha e più ne metta.

Contrariamente a quanto si può pensare, nonostante il suffisso S4, il chipset MSM 8225 non integra il potente processore Krait, bensì il più economico Cortex A5. Quest’ultimo è il meno veloce della famiglia Cortex di ARM, lo si può trovare in soluzioni single core come MSM 7225-A/7227-A, ma ha il pregio di supportare rispetto al Cortex A8 la tecnologia multi-core(fino a 4).

Il nuovo chipset di Qualcomm, realizzato con un processo produttivo a 45 nm, integrerà dunque un processore Cortex A5 dual core con frequenza di circa 1-1.2 ghz, la nuova gpu Adreno 203 , potrà gestire flussi video a 480p e sarà il partner perfetto di quei device dotati di schermi con risoluzione 800×480/854×480. Quali prestazioni aspettarsi? Beh..per adesso è un po’ presto, ma ipotizzare prestazioni a metà tra chipset SnapDragon S2 ed S3 è realistico.

Nonostante il suffisso S4, bisogna scordarsi le performance degli smartphone con piattaforma S3, il cui processore Scorpion dual core è chiaramente più efficiente per architettura e potenza bruta. Idem se andiamo ad analizzare il chip video con l’Adreno 220 nettamente avanti rispetto all’Adreno 203. Tuttavia, considerando che questa soluzione è originariamente concepita per gestire risoluzioni quali la WVGA, in tal caso le prestazioni generali potrebbero risultare all’atto pratico non troppo distanti.

In quale fascia si posizioneranno? Anche qui per adesso possiamo solo ipotizzare. Tralasciando il fatto che i prodotti HTC di norma costano un po’ più dei concorrenti, pensiamo che i futuri smartphone dotati di questa soluzione si assesteranno nel segmento di mercato tra i 200 e 300 euro almeno inizialmente. Nel 2013 potremo invece aspettarci device con un prezzo lancio inferiore ai 200 euro dotati di questa soluzione. Il target dichiarato è infatti quello di prendere il posto degli attuali SoC MSM 7225-A/7227-A (Optimus L3, L5, L7, Xperia Tipo, HTC Explorer, Desire C, ecc.).

Il 2012 potrebbe essere dunque l’ultimo anno di presenza di cpu single core nel mercato mobile: grazie all’abbattimento dei costi di produzione, la tecnologia multi-core è finalmente matura per diffondersi in tutte le fasce. Gli sviluppatori ringraziano! ;)

Be Sociable, Share!



    About the Author

    Matteo
    Matteo Di Simone, da sempre grande appassionato delle tecnologie convergenti, quali smartphone e tablet, è il principale recensore di dispositivi mobile sul blog. Particolarmente affascinato dalle architetture hardware di cpu e gpu, grazie ad una conoscienza quindicennale, si reputa decisamente pignolo in fatto di tecnicismi. :P




     
    Potrebbero interessarti
     

     
    Xperia Z3+

    Sony Xperia Z3+ troppo caldo: arriva l’update per il downclock dello Snapdragon 810

    Lo Snapdragon 810 non sarà certamente ricordato come un SoC particolarmente fortunato. Dopo HTC ed LG, anche il Sony Xperia Z3+ sembrerebbe vittima degli ormai noti problemi di surriscaldamento. Nello specifico, molti utent...
    by Matteo
    0

     
     
    lg g4 retro

    LG G4 Pro potrebbe adottare il SoC Qualcomm Snapdragon 820

    Fino ad ora, il 2015 non è stato sicuramente un anno fortunato per Qualcomm. A causa dei noti problemi di surriscaldamento, il suo Snapdragon 810 è stato snobbato in primis da un cliente importante quale Samsung, per poi esse...
    by Matteo
    0

     
     
    Qualcomm Snapdragon 820 - debutta il processore Kryo

    Qualcomm Snapdragon 820: ecco la CPU Kryo successore del Krait

    E’ praticamente durata meno di un anno l’esperienza nella fascia alta di Qualcomm con i processori Cortex di ARM. Il produttore americano sembra aver finalmente ultimato il nuovo processore Kryo, diretto successore ...
    by Matteo
    0