Review

Dopo due anni di successi legati alla gamma L-Style, il produttore coreano torna alla carica lanciando sul mercato la terza generazione: L Series III. A tal proposito, vi proponiamo la recensione di LG L90, smartphone di fascia media acquistabile sul mercato ad un prezzo ufficiale di 249 euro.

Design e qualità costruttiva

Dal punto di vista del design, il telefono offre un profilo elegante e raffinato che strizza l’occhio a quelle persone che amano l’idea di possedere un dispositivo non soltanto tecnologico ma anche bello da mostrare. Rispetto alle precedenti generazioni L Series, LG ha optato per un cambio di stile piuttosto radicale tanto da abbandonare gli angoli spigolosi a favore di quelli arrotondati. La costruzione del dispositivo è generalmente buona: abbiamo materiali plastici di pregevole fattura, un ottimo assemblaggio ed il vetro Gorilla Glass 2 che protegge lo schermo da urti e graffi. Inoltre per avere un display ampio 4.7 pollici, L90 risulta essere anche piuttosto tascabile e pratico grazie a dimensioni non eccessive: 131.5 x 66 x 9.4 mm con peso 124 grammi. Unico appunto che ci sentiamo di fare riguarda scocca posteriore, che essendo liscia, tende un pochino a scivolare e potrebbe col passare del tempo graffiarsi.

01-gen-2014 00:01, CASIO COMPUTER CO.,LTD. EX-Z300 , 2.6, 4.9mm, 0.013 sec, ISO 200

01-gen-2014 00:03, CASIO COMPUTER CO.,LTD. EX-Z300 , 2.6, 4.9mm, 0.013 sec, ISO 200

01-gen-2014 00:02, CASIO COMPUTER CO.,LTD. EX-Z300 , 2.6, 4.9mm, 0.008 sec, ISO 400

Hardware, prestazioni ed autonomia

A livello hardware, troviamo il chipset Qualcomm Snapdragon 400 MSM8226, tipica piattaforma di fascia media che integra tra le componenti un processore quad-core Cortex A7 ad 1.2 Ghz, il chip grafico Adreno 305 ed 1 GB di RAM. Si tratta di una soluzione collaudata, capace di offrire una potenza generale più che adeguata per i molteplici ambiti di utilizzo. In effetti, l’esperienza d’uso quotidiana è appagante: durante i nostri test il telefono si è sempre dimostrato reattivo e scattante, fatta eccezione per qualche piccolo lag che a volte tende a manifestarsi durante lo scrolling delle foto all’interno dell’applicazione Galleria. Per il resto, il processore quad-core sorprende nella navigazione web e si fa sentire nella gestione di tante app e servizi(multi-tasking estremo). Assolutamente buone anche le prestazioni garantite dalla GPU Adreno 305 in ambito ludico: abbiamo provato almeno una decina di giochi tra i più famosi, quali Real Boxing, Asphalt 8, FIFA 14, Modern Combat 4 e tutti sono risultati pienamente giocabili. La memoria interna ha una capacità da 8 gb, di cui circa 3.87 gb liberi per installare applicazioni: quest’ultime possono essere spostate parzialmente su MicroSD a patto di supportare tale funzione. Infine, segnaliamo con piacere che la batteria da 2540 mAh offre grandi prestazioni in termini di autonomia: nonostante l’uso intenso di questi giorni ed i tanti servizi attivi con licenza di sincronizzazione, quali facebook, twitter, google now, rss, gmail, hangout, meteo, ecc. il telefono è riuscito spesso e volentieri ad arrivare alla giornata e mezza.

01-gen-2014 00:07, CASIO COMPUTER CO.,LTD. EX-Z300 , 2.6, 4.9mm, 0.01 sec, ISO 400

01-gen-2014 00:02, CASIO COMPUTER CO.,LTD. EX-Z300 , 2.6, 4.9mm, 0.013 sec, ISO 400

01-gen-2014 00:04, CASIO COMPUTER CO.,LTD. EX-Z300 , 2.6, 4.9mm, 0.01 sec, ISO 400

Schermo e multimedialità

Lo schermo è un 4.7 pollici con risoluzione 960 x 540(qHD) basato su tecnologia IPS. L’assenza di una definizione HD potrebbe far storcere il muso a qualcuno, in realtà non è il caso di farsi troppi problemi: il pannello offre una resa generale molto soddisfacente con colori vivaci e buona leggibilità in tutte le situazioni. Purtroppo manca un sensore di luminosità e di conseguenza non sarà possibile usufruire della comoda gestione automatica dello schermo. Il touch-screen capacitivo è reattivo e non perde un colpo in fase di digitazione attraverso la tastiera touch. A tal proposito, LG permette di compattare la tastiera QWERTY per facilitare l’uso con un sola mano. Passando al versante fotocamera, troviamo un sensore BSI da 8 Mpixel capace di scattare foto di buonissima qualità. Di fatto, si tratta di un ottima punta e scatta: molto veloce nel mettere a fuoco il soggetto e nell’acquisire l’immagine. Soffre un po’ in caso di scatti notturni, ma generalmente è una fotocamera in grado di regalare belle soddisfazioni. I video sono registrabili ad una risoluzione massima di 1920 x 1080 a 30 FPS con grandi risultati: ottima qualità visiva, totale fluidità ed audio potente. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al Focus dedicato alla fotocamera, nel quale potrete farvi un idea della qualità degli scatti e dei video.

Software e browser

Il sistema operativo preinstallato è Android 4.4.2 KitKat in abbinamento all’interfaccia proprietaria LG UI 3.0. Quest’ultima permette all’utente di personalizzare la Home mediante l’inserimento di widget, sfondi e applicazioni. La veste grafica potrà essere cambiata in modo più radicale scaricando numerosi Temi presenti in LG Smartworld: uno store di app, giochi ed utility dedicati ai dispositivi della casa coreana. L’esperienza d’uso quotidiana risulta piacevole ed intuitiva. Inoltre LG ha pensato anche a chi è un pochino avanti con l’età: infatti sarà possibile ingrandire testo ed icone delle applicazioni. Per il resto ritroviamo le QSlide Apps: ovvero delle applicazioni che possono restare in esecuzione in formato finestra mentre facciamo altro. Queste sono richiamabili attraverso la tendina delle notifiche e ce ne sono di vario tipo: player video, browser, appunti, calcolatrice, dialer, messagistica, email, file manager,ecc. Tra le novità introdotte troviamo il blocca schermo Knock Code, che ci permette di creare una sequenza a piacere di tocchi(da 2 a 8) per rendere più sicuro il nostro L90 da occhi indiscreti. Chiaramente sono presenti anche alcune tipiche implementazioni specifiche per KitKat targate Google, come la funzione Tap & Pay e il servizio di Stampa Cloud. Infine, una menzione va fatta per QuickRemote: l’applicazione che ci permette di sfruttare il Led infrarossi trasformando il telefono in un telecomando per TV, lettori Blueray e DVD. Passando alla navigazione web, troviamo preinstallati due browser: quello AOSP e Chrome. In entrambi i casi l’esperienza fornita è ottima considerata la fascia: i quattro core del processore si fanno sentire e la fluidità è garantita anche nei siti più pesanti. Molto buona anche la gestione multi-pagina: se teniamo attive fino 3 pagine web simultaneamente non c’è rischio di assistere a fastidiosi ricaricamenti.

Telefono, connettività e audio

Durante il periodo di test abbiamo provato L90 con due differenti operatori: Vodafone e 3. In entrambi i casi, il device ha dimostrato una buona stabilità nella ricezione ed un ottima qualità nelle chiamate con un volume piuttosto elevato. Il vivavoce tende un pochino a gracchiare se teniamo il volume al massimo, ma nulla di drammatico. Purtroppo manca il led di stato e di conseguenza non sarà possibile di accorgersi di eventuali chiamate perse o messaggi senza accendere il display. Per il resto, la connettività è quella tipica di uno smartphone odierno con l’aggiunta del Led Infrarossi che trasforma L90 in un simpatico telecomando e del chip NFC che consente pagamenti e lo scambio di contenuti tra dispositivi abilitati.

Immagine anteprima YouTube

Conclusioni

LG L90 è uno smartphone ideale per chi cerca un mix di bella estetica, buone caratteristiche e l’esperienza KitKat ad un prezzo non eccessivo. Tra i suoi pregi troviamo senza dubbio un autonomia superiore alla media, una potenza più che adeguata a garantire una buona esperienza quotidiana ed una fotocamera che regala belle soddisfazioni. Peccato per la mancanza del sensore di luminosità e del led di stato che avrebbero fatto comodo. Del resto, bisogna considerare che sotto la fascia dei 300 euro sono parecchi i device ad esserne sprovvisti. In conclusione, se state cercando uno smartphone dal buon rapporto qualità/prezzo, esteticamente attraente e con l’ultima versione di android, allora LG L90 è una soluzione che ci sentiamo di consigliare. In tal caso, vi suggeriamo di dare un occhiata agli store on line, in quanto al di là del prezzo ufficiale, non dovreste avere troppa difficoltà nel farlo vostro per una cifra attorno ai 200 euro! ;)



About the Author

Matteo
Matteo Di Simone, da sempre grande appassionato delle tecnologie convergenti, quali smartphone e tablet, è il principale recensore di dispositivi mobile sul blog. Particolarmente affascinato dalle architetture hardware di cpu e gpu, grazie ad una conoscienza quindicennale, si reputa decisamente pignolo in fatto di tecnicismi. :P