Review

A pochi mesi di distanza dall’accordo tra HTC e Beats, abbiamo il piacere di recensire uno dei prodotti nati da questa collaborazione. Stiamo parlando di HTC Sensation XL, un interessante smartphone che punta tutto sull’ambito multimediale, in particolar modo l’esperienza musicale.

Design e qualità costruttiva

Costruito con un mix di materiali tra alluminio e plastica, HTC Sensation XL è un telefono che non passa inosservato grazie alla colorazione bianca che gli conferisce un senso di alta tecnologia. La cover posteriore, complice una superficie piuttosto liscia in prossimità della zona in alluminio, potrebbe risultare un pochino scivolosa, tuttavia l’impugnatura è abbastanza sicura. Le dimensioni del terminale sono davvero XL( 132.5 x 70.5 x 9.9 mm), ma a nostro avviso siamo ormai nella media degli smartphone con display generosi. Per quanto riguarda il peso, con i suoi 162 grammi, non siamo di certo davanti ad un peso piuma: del resto dobbiamo ammettere che è anche il prezzo da pagare se si vuole un device solido e di qualità. A tal proposito, da segnalare la presenza della famosa protezione dello schermo Gorilla Glass, ultra resistente ad graffi ed urti.

01-gen-2012 00:00, CASIO COMPUTER CO.,LTD. EX-Z300 , 2.6, 4.9mm, 0.02 sec, ISO 400

01-gen-2011 00:04, CASIO COMPUTER CO.,LTD. EX-Z300 , 2.6, 4.9mm, 0.013 sec, ISO 400

01-gen-2011 00:03, CASIO COMPUTER CO.,LTD. EX-Z300 , 2.6, 4.9mm, 0.017 sec, ISO 200

Hardware

Come per tutti i prodotti HTC, anche Sensation XL si affida ad una piattaforma sviluppata da Qualcomm, nello specifico al chipset SnapDragon S2 con il veloce processore Scorpion da 1.5 ghz. Pur essendo single core, le prestazioni sono molto elevate grazie all’alta frequenza. A beneficiarne sopratutto la navigazione web che risulta essere piuttosto veloce anche sui siti più pesanti con contenuti in Flash 11. I 768 MB di RAM inoltre aiutano non poco a rendere il sistema sempre rapido e scattante, anche in presenza di tante applicazioni e widget attivi. Nessun problema nemmeno per chi è appassionato di videogiochi, la gpu Adreno 205 si comporta molto bene e garantisce una buona fluidità anche con i titoli più complessi graficamente. Una pecca che dobbiamo segnalare è l’assenza di uno slot Micro-SD per espandere la memoria, ma fortunatamente ne abbiamo tanta a disposizione su quella interna: 16 GB. Nello specifico, la memoria è strutturata in due partizioni: una da 4 gb per installare le applicazioni e circa 9 gb come archivio dati. A tutto questo dobbiamo aggiungere l’accordo che HTC ha stipulato con il servizio cloud Dropbox: i possessori di Sensation XL potranno godere di 5 gb di spazio web anziché i classici 2gb. In ultimo segnaliamo l’ottima autonomia garantita dalla batteria da 1600 mAh: nonostante la presenza di un display a dir poco generoso, siamo riusciti ad arrivare alla giornata e mezza con un uso intenso e con tanti servizi con licenza di sincronizzazione attivi. Chapeou!

Schermo e multimedialità

Il suffisso XL non è stato scelto a caso, ma per focalizzare l’attenzione sull’enorme display da 4.7 pollici. La risoluzione di 800×480 tende a rendere le icone e scritte abbastanza grandicelle, tuttavia la resa visiva dello schermo è davvero ottima, la migliore tra tutti gli smartphone HTC attualmente in commercio. Il merito va al tipo di LCD montato, che seppur non specificato dovrebbe essere basato su tecnologia IPS: la vivacità dei colori, la buona leggibilità alla luce del sole e sopratutto l’ottimo angolo di visuale sembrano le tipiche della tecnologia citata. Il touch-screen capacitivo risponde bene all’interazione con il sistema operativo, risultando preciso e sensibile in tutte le situazioni. La scrittura in particolar modo è molto facilitata dalla solita ottima tastiera virtuale di HTC, che nel caso del Sensation XL può avvantaggia di tasti grandi e quindi difficilmente si può sbagliare. Passando sul versante fotocamera, il sensore da 8 mpixel è capace di scattare foto di qualità molto buona in condizioni ottimali di luce, ma anche in situazioni sfavorevoli i risultati non sono niente male..merito del doppio flash led.  I video vengono girati ad una risoluzione massima di 1280×720 a 30 fotogrammi al secondo e sono un vero piacere da rivedere sul display. HTC ha potenziato molto l’applicazione fotocamera, tanto che adesso risulta davvero completissima: possiamo applicare effetti simpatici quali la distorsione facciale, è presente la modalità panorama e c’è persino la possibilità di scattare foto con effetto HDR. Un comparto senz’altro da promuovere.

03-feb-2012 17:03, HTC HTC Sensation XL with Beats Audio X315e, 3.69mm, ISO 146

09-feb-2012 13:04, HTC HTC Sensation XL with Beats Audio X315e, 3.69mm, ISO 76

05-feb-2012 12:33, HTC HTC Sensation XL with Beats Audio X315e, 3.69mm, ISO 74

09-feb-2012 15:53, HTC HTC Sensation XL with Beats Audio X315e, 3.69mm, ISO 184

09-feb-2012 12:41, HTC HTC Sensation XL with Beats Audio X315e, 3.69mm, ISO 76

03-feb-2012 17:06, HTC HTC Sensation XL with Beats Audio X315e, 3.69mm, ISO 133

Monster Beats: esperienza musicale a 360 gradi

Come dicevamo in apertura di articolo, Sensation XL è un prodotto nato dalla collaborazione tra HTC e Beats ed è espressamente rivolto a quel pubblico particolarmente esigente in termini di musica. La tecnologia audio integrata nel device unita agli speciali auricolari Monster Beats in dotazione del valore di 100 euro, rendono l’esperienza musicale semplicemente incredibile e ad oggi insuperabile nel mondo smartphone. La potenza del volume è altissima, ma è sopratutto la qualità del suono che stupisce: ogni singolo battito, strumento risulta chiaramente avvertibile e distinguibile. Inoltre, sembra che HTC stia lavorando per estendere i vantaggi della tecnologia Beats anche su altri ambiti multimediali con futuri aggiornamenti.

Software

Preinstallato sul terminale troviamo il sistema operativo Android 2.3.5 Gingerbread con l’interfaccia Sense 3.5. Le differenze rispetto alla 3.0 non sono poi così molte, ma comunque apprezzabili: abbiamo ben 88 widget con cui personalizzare la nostra home, tanti sfondi pre-caricati e tanti altri da scaricare attraverso HTC Hub. Nonostante i piccoli ritocchi, la sensazione  è di essere di fronte ad esperienza android ulteriormente affinata, organizzata, semplificata e generalmente più completa. Un esempio, l’applicazione Friend Stream è state potenziata e la gestione dei social network Facebook e Twitter è certamente migliore rispetto a quella fornita dalle app ufficiali. Il software in dotazione è molto ricco e non manca proprio niente: Polaris Office, Note, Dropbox, il lettore di ebook per poter leggere i nostri libri preferiti, oltre che l’ormai classico Watch, servizio che ci consente di affitare o acquistare interi film da guardare sul generoso schermo. HTC ha fatto un ottimo lavoro sul versante software anche dal punto di vista dell’ottimizzazione:  il sistema è sempre veloce, stabile e scattante. Non abbiamo mai rilevato rallentamenti o impuntamenti di qualche tipo nelle due settimane di test abbondanti: massima usabilità in ogni situazione ed anche l’esperienza web pur non potendo contare su un processore dual core è godibilissima. In ultimo: Sensation XL farà parte della prima ondata di prodotti a ricevere l’aggiornamento ad Android 4.0 Ice Cream Sandwich nel periodo di fine Marzo 2012.

Telefono e connettività

Sul versante telefonico, siamo di fronte ad un prodotto completo della connettività necessaria: modulo gps rapido nel fix, wifi, bt 3.0, dlna per condividere contenuti multimediali su dispositivi abilitati. Sotto rete Vodafone non abbiamo mai avuto problemi di ricezione, neanche in questi freddi giorni di neve. Le conversazioni ci sono sembrate le migliori tra i prodotti HTC testati nell’ultimo periodo: l’altoparlante frontale garantisce un suono molto pulito, chiaro, privo di difetti acustici. La camera anteriore da 1.3 mpixel è perfettamente abilitata per video chiamate voip (perfetto con Gtalk e Skype ), ma non per quelle tradizionali.

Immagine anteprima YouTube

Conclusioni

Dopo due settimane di test intenso, possiamo con sicurezza affermare che HTC Sensation XL è uno smartphone molto valido e che può vantare tanti pregi e ben pochi difetti. Pur non avendo un processore dual core, all’atto pratico le prestazioni sono elevate in ogni circostanza, merito dell’alta frequenza della cpu, ma anche dal perfetto lavoro di ottimizzazione svolto dagli sviluppatori sul versante software. A rafforzare questa idea c’è sicuramente la notevole autonomia garantita. Altro punto di forza da citare è senz’altro lo schermo: grande di dimensioni e grande nella resa visiva. Il migliore tra quelli montati finora da HTC sui suoi prodotti. E’ poi c’è il fattore Beats: se siete appassionati di musica e cercate un esperienza a 360 gradi in questo senso, non c’è niente che ad oggi possa avvicinarsi alla qualità garantita dal connubio tecnologia beats + auricolari Monster. Unica vera nota dolente del prodotto è il prezzo abbastanza alto, in parte giustificato dalla presenza degli auricolari Monster del valore di circa 100 euro, tuttavia qualcosina in meno ci saremmo augurati. In ogni caso, se siete particolarmente interessati ad HTC Sensation XL, il nostro consiglio è quello di dare uno sguardo sui negozi on line, dove certamente potrete acquistarlo a prezzi più vantaggiosi.



About the Author

Matteo
Matteo Di Simone, da sempre grande appassionato delle tecnologie convergenti, quali smartphone e tablet, è il principale recensore di dispositivi mobile sul blog. Particolarmente affascinato dalle architetture hardware di cpu e gpu, grazie ad una conoscienza quindicennale, si reputa decisamente pignolo in fatto di tecnicismi. :P