androidGeek.it
Un blog italiano sul mondo Android



Smartphones Android

19 agosto 2010

Motorola Charm, un android con tastiera fisica QWERTY a 249$

More articles by »
Written by: Luka
Tag:, ,
Motorola Charm con tastiera QWERTY stile Blackberry

Il Motorola Charm è uno di quegli smartphone android che vengono presentati, escono nei negozi ma non c’è modo di vederli in giro. Per fortuna esiste youtube e grazie a lui possiamo farci un’idea delle potenzialità di questo telefono. Anche perchè difficilmente avremo la fortuna di vederlo nel mercato europeo visto Charm, con tutta probabilità, sarà la versione americana del Motorola Flipout, da noi in commercio a 299€.

Lo smartphone Motorola Charm monta la versione 2.1 di Android, con uno schermo touchscreen capacitivo da 2,8” con risoluzione 320×240 px. La tastiera fisica QWERTY (ed un pò tutta la sua fisionomia) ci ricorda molto quella dei terminali Blackberry. Sul retro troviamo una fotocamera da 3mpx con zoom digitale e il pratico touchpad stile Backflip.

A tutto ciò sommiamo la nuova interfaccia Motoblur con widget ridimensionabili e le classiche connessioni inalambriche Wifi 802 b/g/n, Bluetooth 2.0+EDR, HSDPA (3.6 Mbps) e GPS.

Da quanto è possibile vedere dai video, il Motorola Charm ci sembra molto più piccolo rispetto alle foto che circolano, tanto da poter essere utilizzato con il solo pollice. La qualità dei materiali costruttivi ci sembra rientrare negli alti standard a cui Motorola ci ha sempre abituato.

A nostro parere il Motorola Charm, per caratteristiche evidenti, è un serio candidato a dar battaglia ai Blackberry, cosa per niente facile. Non sappiamo ancora se il Charm sbarcherà nel mercato europeo, quel che è certo è che nel mercato nord americano sarà commercializzato dall’operatore Telus al costo molto attrattivo di 249$.

Immagine anteprima YouTube

A due anni dal lancio del G1, il primo smartphone Android, HTC si prepara ad immettere sul mercato il suo diretto successore per la gioia di tutti gli amanti della tastiera fisica. Conosciuto come HTC Vision sarà presentato nel mese di Settembre ed immesso di li a poco. Se ancora non è chiaro quale sarà il nome definitivo del terminale(G1 Blaze, Desire Z, G2 per citarne alcuni ipotizzati), iniziano invece ad arrivare conferme sull’hardware adottato. In un primo momento si era pensato all’utilizzo di un chipset SnapDragon QSD 8250, ma recenti informazioni indicano una nuova piattaforma Qualcomm alla base dell’ultimo nato di casa HTC: il chipset MSM 7230/7630.

Al contrario di ciò che potrebbe suggerire la sigla, il chipset 7×30 non è una soluzione basata sui processori Arm11(montati sui vari 7200, 7201,7225, 7227), ma bensì appartiene alla seconda generazione SnapDragon e rappresentano un miglioramento dell’attuale QSD 8250 adottato dai famosi Nexus One, Desire e Acer Liquid. Il processore è ancora una volta lo Scorpion, potente CPU superscalare basata sulla recente architettura ARMv7 e funzionante ad una frequenza tra gli 800 Mhz e 1 Ghz. Le novità arrivano tuttavia dal versante GPU: non più l’Adreno 200, ma l’Adreno 205. Quest’ultimo è del tutto simile al suo predecessore, ma il core grafico opera ad una velocità ben maggiore passando da 135 Mhz ai 200 Mhz, ciò comporterà un significativo incremento prestazionale nell’ambito di applicazioni multimediali, animazioni, video 720p e gestione del 3d, quali giochi complessi.

Di seguito un video ripreso da ARMDevices.net che mostra le potenzialità di questa nuova piattaforma presentata al MWC2010 nello scorso Febbraio:

http://www.youtube.com/watch?v=vBZcD-IqefY

Nel filmato possiamo osservare i prototipi costruiti per l’occasione da Qualcomm eseguire complesse operazioni quali la visualizzazione di ben 4 film simultaneamente, una spettacolare interfaccia Android denominata “Deep Sea 3d UI” ed il gioco IloMilo 3D, titolo destinato ad uscire tra l’altro anche sulla console X-Box 360 su XBLA.

Altro indizio che confermerebbe ulteriormente l’uso di tale chipset arriva dal supporto all’HSPA+, una connettività in grado di garantire una velocità in download fino a 28.8 Mbps su cui operatori quali T-Mobile sembrano voler puntare particolarmente. Attualmente i due chipset Qualcomm che integrano un modulo radio HSPA+ sono l’MSM 7×30 e QSD 8×60/70, rispettivamente 14.4 Mbps e 28.8 Mbps. Quest’utima soluzione però è dotata di un processore Scorpion Dual Core e a meno di sorprese difficilmente lo vedremo adottato in uno smartphone prima della fine dell’anno. E’ più realistico pensare che qualcosa si vedrà sotto il periodo natalizio e con i chipset dotati di Cpu Dual Core debuttare concretamente i primi mesi del 2011 in occasione del MWC2011.

Il Vision, potrebbe essere rinominato G2 da T-Mobile e presentare una versione “pulita” di Android 2.2, priva di interfacce personalizzate e marchio Google Experience. Tuttavia negli ultimi giorni sono apparse delle specifiche di un terminale all’apparenza molto simile al Vision, ossia l’HTC Lexicon: MSM 7630 con CPU Scorpion a 800 Mhz, 512 MB Ram, display capacitivo da 3.8 pollici in WVGA, 4 Gb di memoria interna, fotocamera 5 mpixel, tastiera fisica qwerty distribuita su 4 linee ed interfaccia HTC Sense. Non è da escludere che possa trattarsi di uno smartphone gemello, un po’ come accaduto con Nexus One e Desire.

[ad#Smartphone Motorola]

Be Sociable, Share!




    About the Author

    Luka
    Luca Di Vincenzo, informatico, da molti anni blogger appassionato di ultime tecnologie. Attualmente risiede in Spagna, dove lavora come Senior Software Engineer da 5 anni. Sul blog si occupa della parte tecnica e dell'ottimizzazione SEO del sito.




     
    Potrebbero interessarti
     

     
    Motorola-Moto-X-2015-3rd-Gen

    Moto X 2015 avrà un flash-led per i Selfie notturni

    Motorola si prepara a lanciare Moto X 2015, terza e nuova incarnazione dell’ormai famoso telefono ultra-personalizzabile. Il prodotto sarà ufficialmente svelato in occasione di un evento dedicato il prossimo martedì 28 ...
    by Matteo
    0

     
     
    Motorola-Moto-X-Red-Leather

    Moto X 2015: emergono le possibili specifiche tecniche

    Il buon successo della serie Moto X ha spinto Motorola ad accelerare lo sviluppo della terza generazione, che potrebbe debuttare sul mercato già nel corso del periodo estivo. A tal proposito, nella giornata odierna sono emerse...
    by Matteo
    0

     
     
    moto-360-circular-display

    Android Wear e Wi-Fi: la funzionalità arriverà solo su Moto360, SmartWatch 3 e Gear Live

    Cattive notizie per buona parte dei possessori di uno smartwatch Android Wear: la funzionalità Wi-Fi, una delle novità principali annunciate nel prossimo aggiornamento sarà disponibile soltanto su alcuni dispositivi. Nello s...
    by Matteo
    0