androidGeek.it
Un blog italiano sul mondo Android



Smartphones Android

25 aprile 2011

Nuovi mostruosi benchmark per il Samsung Galaxy SII

More articles by »
Written by: Matteo
Tag:,
Samsung Galaxy SII

Arrivano nuovi incredibili benchmark del Samsung Galaxy SII, prossimo top di gamma del produttore coreano che invaderà i negozi italiani a partire dal mese di Maggio. Evidentemente si tratta del prodotto finale con tanto di frequenza del processore dual core a 1.2 ghz.

Quadrant: 3381 punti, NeoCore 59.8 fps, Linpack 47.257, Antutu 4539

Altri benchmark potete trovarli qui
[ad#inpost adsense]
Qui sotto alcuni video dei test




[ad#Smartphone Samsung]
Be Sociable, Share!



    About the Author

    Matteo
    Matteo Di Simone, da sempre grande appassionato delle tecnologie convergenti, quali smartphone e tablet, è il principale recensore di dispositivi mobile sul blog. Particolarmente affascinato dalle architetture hardware di cpu e gpu, grazie ad una conoscienza quindicennale, si reputa decisamente pignolo in fatto di tecnicismi. :P




     
    Potrebbero interessarti
     

     
    GFXBench 3.0 è disponibile su Play Store

    GFXBench 3.0 si aggiorna: arrivano i test grafici basati su OpenGL ES 3.0

    Dopo alcuni mesi di fase beta, il famoso GFXBench si aggiorna definitivamente alla versione 3.0 sbarcando su Play Store. Nell’occasione, lo sviluppatore Kishonti ha restaurato l’interfaccia dell’app, che ades...
    by Matteo
    0

     
     
    AnTuTu X Benchmark

    AnTuTu X Benchmark: rilasciata la versione a prova di “cheaters”

    Nonostante la loro futilità pratica, i benchmark sono tuttora tra le applicazioni più scaricate su Play Store, in quanto permettono all’utente di misurare le prestazioni complessive dei dispositivi mobile attraverso l&#...
    by Matteo
    0

     
     
    MediaTek MT8135 benchmark

    MediaTek MT8135: architettura big.LITTLE con Cortex A15 e GPU PowerVR 6 Series

    MediaTek annuncia l’arrivo sul mercato di una nuova soluzione SoC ad alte prestazioni. Si tratta del chipset MT8135, un interessante piattaforma concepita secondo l’architettura big.LITTLE di ARM. Rispetto ad Exynos...
    by Matteo
    0

     




    • Alfa

      grandi prestazioni non sfruttate dai software.. uno spreco incredibile!

      • http://www.androidgeek.it Luka

        Concordo, come sempre l’hardware è avanti un paio d’anni sul software, esattamente come nel mondo pc.

    • http://profiles.google.com/vonella98 giuseppe vonella

      ma il punteggio a neocore non è come una adreno 205 o giù di lì?

      • http://www.androidgeek.it Matteo

        Si NeoCore è solo Gpu dipendente ed il punteggio è simile ad una Adreno 205. In realtà la spiegazione è semplice, questo test su Galaxy SII così come anche su Desire HD, Z, G2,ecc. è bloccato a 60 fps. Nello specifico i display di questi terminali hanno il v-sync ON e sono settati a 60 Hz. In termini di fps, se il refresh di uno schermo è bloccato a 60 hz, gli fps non possono superare i 60 fps.

        LG Optimus Dual innanzitutto ha il refresh del display che se non ricordo male arriva a 72 hz, quindi potenzialmente anche con il V-Sync On potrebbe raggiungere picchi di 72 fps. Ma nel caso del Dual almeno in alcuni test come lo stesso NeoCore, il v-sync è OFF. Quindi il numero degli fps sono indipendenti dalla frequenza di refresh del display. Ecco spiegato perchè sul Dual si fanno anche circa 80 fps a NeoCore. In pratica con il v-sync OFF il processore grafico non risulta “frenato” e quindi è in grado di arrivare al limite delle proprie possibilità.

        In realtà lo stesso Adreno 205 che citi molto probabilmente farebbe segnare numeri migliori se NeoCore fosse eseguito col v-sync OFF. :) Ho sempre avuto personalmente il presentimento, che la GPU del Tegra 2 nonostante le specifiche che si leggevano in giro sulla sua potenza bruta, fosse si performante, ma nemmeno troppo superiore ad un Adreno 205 nel concreto. Poi chiaro che generalmente un Tegra 2 anche considerando il dual core è meglio.

        Anche se poi come ricordava sopra Alfa, in effetti quella dei dual core è una potenza ancora non sfruttata. Migliorie in ottica di multi-tasking ci sono tutt’ora, ma dal punto di vista delle app, non esiste nemmeno un app compatibile con Gingerbread che fa uso di 2 core. Soltanto su Honeycomb ce ne qualcuna che sfrutta 2 core internamente. :) Ed il bello è che per vedere un app sfruttare 2 core su smartphone si dovrà aspettare Android 2.4. :)