androidGeek.it
Un blog italiano sul mondo Android



Smartphones Android

11 dicembre 2010

Videorecensione Nexus S

More articles by »
Written by: Luka
Tag:, , ,
nexuss60010

Ok lo so, il titolo potrebbe far pensare che abbiamo tra le mani un nuovo fiammante Nexus S. Purtroppo no, niente di tutto ciò, semplicemente, come abbiamo fatto ieri con l’unboxing & hands-on, riportiamo una molto esaustiva videorecensione fatta da engadget. Per chi non ha voglia di leggere l’articolo intero in inglese vi proponiamo un piccolo riassunto e le nostre impressioni a proposito del Nexus S.

Caratteristiche Hardware

A livello hardware il Nexus S non offre quel balzo tecnologico che apportò il suo predecessore, il Nexus One. Ricordiamo che all’epoca il Nexus One fu il primo ad introdurre una cpu da 1ghz ed i 512mb di ram. L’hardware presente sul Nexus S è del tutto similare a quello del Galaxy S. Troviamo un chipset Hummingbird con cpu Cortex A8 ad 1ghz, gpu Power Vr Sgx 540 ed i soliti 512mb di ram. Manca il supporto alle sdcard, la memoria interna è comunque di 16gb ma non è espandibile in nessun modo. Lo schermo è un 4 pollici curved Super Amoled con risoluzione 480×800, praticamente lo stesso incredibile pannello che possiamo troviamo su Galaxy S. Nella videorecensione si fa riferimento ad un possibile problema che avrebbe il pannello. Si parla di una certa inconsistenza dei colori sotto uno sfondo grigio scuro, non è chiaro se si tratta di un problema al device in loro possesso o di un difetto strutturale del pannello. Riportiamo di seguito la foto che dimostra il problema.

nexus s problema schermo

Un possibile problema al pannello. Si riscontra una certa inconsistenza dei colori sotto sfondo grigio scuro.

La fotocamera è una 5mpx a cui va aggiunta una camera vga frontale per le videochiamate. Una novità assoluta che non troverete su nessun’altro smartphone è il supporto ai tag NFC (Near Field Comunication), ne abbiamo già parlato e lo vedrete nella videorecensione. Il dubbio che condividiamo con Joshua Topolsky, l’autore della review, è a proposito delle possibili applicazioni di questa tecnologia, visto che finora i dispositivi che supportano i tag NFC sono introvabili. Magari in un futuro non troppo lontano saranno largamente utilizzati, ma allora avremmo cambiato già 2 o 3 volte telefono.

Lato software

La vera novità di questo smartphone è senz’altro la versione 2.3 di android, ovvero Gingerbread. Abbiamo già parlato delle features introdotte da Gingerbread in quest’articolo, quindi non ci dilungheremo nel spiegarle nuovamente. Semplicemente riportiamo le impressioni dell’autore dell’articolo. Chi viene da Froyo, afferma Topolsky, non noterà grossi cambi a livello di interfaccia utente. Si, è stato fatto un restyling allo scopo di aggiornare la grafica secondo le ultime tendenze, ma a livello di usabilità è cambiato poco. Un cambio importante è stato fatto nella tastiera, con tasti più piccoli ma più spaziati tra di loro. In realtà è possibile installare un porting della tastiera di Gingerbread su qualsiasi smartphone dotato di Froyo. Potete trovare una guida qui, noi l’abbiamo provata su Nexus One e abbiamo notato un effettivo miglioramento nella scrittura. Ad ogni modo Topolsky ha criticato la scelta di rimpicciolire i tasti e nel video mette a confronto le tastiere di Froyo e Gingerbread, arrivando ad affermare che quella di Froyo è addirittura migliore.

nexus s tastiera qwerty virtuale

La nuova tastiera qwerty virtuale del Nexus S

Una critica importante è stata fatta per quanto riguarda il nuovo metodo di selezione del testo. Adesso premendo sul testo esce il selettore ed è possibile con pochi semplici tocchi ampliare o diminuire la selezione. Topolsky parla di un grande passo avanti sotto questo punto di vista ma fa notare che il metodo non è valido per tutte le applicazioni. Infatti, se il metodo appena descritto è valido sul browser, cambia su gmail dove per iniziare a selezionare bisogna andare su menu->altro->seleziona testo e quindi iniziare a selezionare, per non parlare di Google Reader dove la selezione del testo è assente. Questa non uniformità è una zappa sui piedi da parte di Google. La scelta di non usare lo stesso metodo per tutte le applicazioni confonde l’utente e di fatto lo condanna ad “usare la testa” per scovare la funzionalità che vale per il browser ma per altre applicazioni no.

nexus s selezione del testo

Nuovo sistema di selezione del testo su nexus s con gingerbread

Altra critica che è stata fatta è la mancanza di un’applicazione proprietaria di Google per la gestione delle videochiamate. Prima dell’uscita di Gingerbread si era speculato su Google Talk come possibile applicazione per le videochiamate, visto che anche la versione non mobile le supporta già da tempo. Invece questa funzionalità per ora è assente anche se gli sviluppatori potranno beneficiarsi del framework contenuto nell’SDK per sviluppare applicazioni che fanno uso della camera frontale.

Il settore grafico del Nexus S ha invece riscosso i consensi dell’autore. Gingerbread è stato ottimizzato per i giochi e la grafica 3d e lo si nota ogni volta che ci si trova di fronte transizioni con effetti grafici, che sono fluidissimi. Se per esempio con Froyo su Nexus One i live wallpaper degradavano un pò le prestazioni del sistema, su Nexus S e Gingerbread questo non succede ed i live wallpapers scorrono fluidissimi, così come il resto del sistema operativo. Google ha sicuramente voluto scommettere forte sul Nexus S ed in generale sugli smartphone come piattaforma gaming.

nexus s

nexus s, parte delle modifiche all'interfaccia utente

Conclusioni

Nonostante le critiche riportate, l’autore della videorecensione afferma che il Nexus S è senz’ombra di dubbio il miglior smartphone android attualmente sul mercato. Gingerbread non è una rivoluzione bensì una evoluzione, nella giusta direzione, di Android Froyo, e come tutte le innovazioni è suscettibile di miglioramenti. Vi lascio finalmente con la videorecensione del Nexus S effettuata da Joshua Topolsky per Engadget.com. Se volete leggere la recensione completa seguite questo link.

[ad#Smartphone Samsung]

Be Sociable, Share!



    About the Author

    Luka
    Luca Di Vincenzo, informatico, da molti anni blogger appassionato di ultime tecnologie. Attualmente risiede in Spagna, dove lavora come Senior Software Engineer da 5 anni. Sul blog si occupa della parte tecnica e dell'ottimizzazione SEO del sito.




     
    Potrebbero interessarti
     

     
    distribuzione-android

    Distribuzione Android: KitKat cresce lentamente, Jelly Bean saldamente in testa

    Google ha diffuso i nuovi dati relativi alla distribuzione del sistema operativo Android aggiornati al 3 Marzo 2014. Di fatto non ci sono sorprese da segnalare: Jelly Bean è ancora saldamente in testa con il 62%, mentre KitKat...
    by Matteo
    5

     
     
    ASUS Dongle Miracast review

    ASUS Miracast Dongle: Video Recensione by androidgeek.it

    A circa 12 mesi dalla sua introduzione, la tecnologia Miracast ha iniziato a farsi largo nel mondo android, tanto che sono ormai moltissimi i dispositivi a supportarla. La stessa cosa, purtroppo, non si può dire delle TV. A t...
    by Matteo
    18

     
     
    copilot live

    Video recensione Copilot Live Premium Europe per Android

    Copilot Live è da considerare una delle applicazioni leader del mercato per la navigazione gps su smartphone. Il vantaggio principale di Copilot rispetto al navigatore di Google, è che non deve usare necessariamente la connes...
    by Luka
    1