Ripristino Huawei Ascend Y300: installare il firmware originale

HuaweiAscend Y 300: è questo il nome di uno degli smartphone che più successo ha riscosso nel mondo, almeno nel corso di questi ultimi anni.

Il segreto del suo successo risiede nella facilità con cui chi non ha mai maneggiato un dispositivo Android può imparare ad interagire con questo sistema operativo. Si tratta insomma di un buon telefonino di transizione, di quelli da comprare per rendersi conto della propria affinità con questa tecnologia, di un banco di prova da superare prima di acquistare una macchina più costosa.

Problemi di Huawey Ascend Y 300

Il cellulare Huawey Ascend Y 300, come accade anche agli apparecchi di migliore fattura, è soggetto ad alcuni malfunzionamenti. Solitamente essi si manifestano nel tempo, a seguito di un certo tipo di usura. Può capitare in particolare di osservare degli arresti di sistema improvvisi, di riscontrare una certa lentezza nell’esecuzione dei comandi oppure ancora di notare che alcune app non funzionano come dovrebbero.

Bene: quando tutto ciò si verifica è segno che è arrivato il momento di avviare una procedura di ripristino che rimetta finalmente in carreggiata il vostro vecchio Huawey Ascend Y 300.

Procedura di ripristino

Perché tutto vada per il verso giusto è necessario essere in possesso di una memory card da almeno un paio di Giga. Sul vostro telefonino poi deve essere presente anche un buon firmware. Se non siete in possesso di questo tipo di programma, iniziate a scaricarlo dalla rete, quindi estraete il relativo file zip. Quest’ultimo conterrà una cartella denominata “Download”. Copiate il suo contenuto nella memoria esterna del cellulare.

Adesso spegnete il vostro Huawei, quindi eliminate momentaneamente la batteria. Trascorsi 5 secondi, riponete la pila nel suo alloggio. Accendete quindi il cellulare cliccando contemporaneamente i tasti “Volume alto”, “Volume basso” ed “Avvio”. Sul monitor, se la procedura è andata a buon fine, apparirà la dicitura “Unpacking”. A questo punto non dovrete far altro che supervisionare la procedura di ripristino che si sarà avviata automaticamente. L’intera operazione richiederà circa un paio di minuti.

Ultimato anche questo step, il cellulare si avvierà nuovamente da solo e, magia delle magie, funzionerà al meglio, proprio come quando l’avete portato a casa per la prima volta.